ritorna ad  HOME PAGE osservatorio

E' consentita la riproduzione , ,senza fini di lucro dei materiali prodotti dall'Osservatorio sui Balcani di Brindisi  con l'obbligo  di riportarne esplicitamente la fonte.

OSSERVATORIO SUI BALCANI DI BRINDISI

 CHI SIAMO  NEWS  Mail  INCHIESTE/ARTICOLI  ARCHIVIO
 URANIO U 238   PUGLIA MILITARIZZATA  IL FUTURO MILITARIZZATO MIGRANTI E FFAA MILITARIA RECENSIONI

OPEN AREA Pugliantagonistainforma

Archivio storico   Benedetto Petrone

Pugliantagonista homepage
categorie

Migranti e Forze Armate/3 

 

Pagine

correlate

1991

speciale 2021 FLUSSI MIGRATORI E FUTURO GLOBALE

 

 

 

 

 

Armi

armamenti

NLW  armi non letali /


Controllo di massa


Forze Armate

Italia

Mondo


Guerre

Afghanistan

  Balcani

 Iraq

Kosovo

Mondo


Movimenti

no-global

no-war

no-nuke

no-racisme


Servizi segreti


Stragi


Storia

II Guerra mondiale

 

 

Guerra fredda


 

 

 

KOMITETIN E SOLIDARITETIT ITALO-SHPIPTARE PER TE DRJTAT E REFUGJATEVE

 MARZO 1991

IL COMITATO  DI SOLIDARIETA' ITALO-ALBANESE

COMUNICATO DEL 12 MARZO 91

redatto in assemblea presso il Centro Sociale di Via Santa Chiara a Brindisi e ciclostilato in centinaia di esemplari presso la sede di Radio Casbah in via Annunziata 43 a Brindisi

Un piccolo foglio ciclostilato,ingiallito dal tempo, che si accompagna con i nostri ricordi di 30 anni fa.

Un ciclostilato importante nel suo valore politico-storico e che attesta l'approccio con il quale la sinistra antagonista  brindisina, quella delle battaglie antimilitariste e antinucleari, muoveva i primi passi in un territorio sino allora sconosciuto, ovvero quello dei flussi migratori che sarebbero divenuti una costante  in un mondo sempre più asservito alle politiche del capitale globalizzatore.Sin dalle prime ore dall'arrivo degli albanesi in città , mentre molti compagni prestavano la loro opera di solidarietà come volontari od operatori presso il Centro Sociale di Brindisi, un gruppo di noi si impegnò con alcuni albanesi nel tentare di dare un corretta informazione sulle motivazioni del loro arrivo, sulel loro richieste, cercando di gettare i primi ponti con un Paese, l'Albania , a noi pressocchè sconosciuto. Rinvio alla lettura del documento "12 ANNI DI LOTTE CONTRO LA MILITARIZZAZIONE AL FIANCO DEI MIGRANTI"redatto nel 2003 per comprendere come ci si mosse tra pratica della azione diretta, l'agitazione politica e la controinformazione.

 

La nascita del Comitato di solidarietà Italo-Albanese

12 marzo 1991. la sala della bibloteca del Centro Sociale di Brindisi è strapiena di albanesi che sono stati invitati da Ventur, Ektor,Myrto, Arben ( mi scuso se non ricordo qualche altro nome) con i quali abbiamo collaborato in quei primi giorni. Dopo una discussione molto appassionata viene redatto un comunicato che poi è stampato presso la sede di Radio Casbah , in via Annunziata, e che è distribuito ai media e ai partiti e le associazioni che in quei giorni si sono mobilitate.Lo scopo del comunicato è innanzitutto da parte degli albanesi di rendere un grazie collettivo alla solidarietà dimostrata dai brindisini, ma anche di essere considerati non un fastidioso problema momentaneo, ma un'occasione di un nuovo approccio tra le genti che abitano le due sponde dell'Adriatico.E' un tentativo  di costituire un riferimento poltico dei migranti albanesi, che nei mesi successivi avrà un seguito nelle lotte nei campi profughi dove molti di loro vennero relegati e che si tradusse anche in scioperi della fame.

KOMUNIKATE

 

KEMI THEMELUAR KOMITETIN E SOLIDARITETIT ITALO-SHPIPTARE PER TE DRJTAT E REFUGJATEVE.

QELLIMET:NUK DUHET TE NDAHEMI NDERMJET NESH SIDOMOS NE KETE CAST TE NDARJES SE DETYRUAR.

DUHET TE ZGJEDHIM NE MENYRE DEMOKRATIKE PERFAQESUESIT E CDO KOMUNITETI NE KOMPET E REFUGJATEVE SHQIPETAR.

KDO ESHTE E VETMJA RRUGE E DREJTE PER T’I USHTRUAR PRESION QEVERISE DHE ORGANIZATAVE NDERKOMBETARE PER TE GJETUR ZGJIDHJEN ME DINGITOZE NE FAVORIN TONE.

PER TE GJITHA KETO NE POHOJME SE PERFAQESOJME JURIDIKISHT TE GJITHE REFUGJATET SQIPETAR PERKUNDREJT KOMUNITETIT NDERKOMBETAR.

 

Te gjithe refugjatet sqipetar kudo qe te ndodren mund ti drejtoben ketij komiteti me kete numur tel.

 

0831-563051 0831-224576 0831 24436

 

KOMITETI PERBEHET NGA ANETARET QE VIJOJNE:

 

 

BALIL MYRTO           DURES                              ARKIOLOG

ADRIAN JHIMA          DURES                            EKONOMIST

ILIR SHAHINI              DURES                                     MEJUES

HEKTOR   GJIRI           DURES               ING.HIDRO-TEKNIK

ARTAN  GRJKA           DURES                        ING.NDERTIMI

VIRON BAJRAMI         VLORA                                    SHOFER

BUJAR KODRA            SHKODRA                       GUZHINJER

VENTUR NAZARKO    LUSHNJA                             STUDENT

ARBEN GUXHOLLI      TIRANA                                   TECNIK

 

BRINDISI 12/3/1991

 

Cicl in propVia Annunziata ,43 Brindisi

ARTICOLO A CURA DI ANTONIO CAMUSO

OSSERVATORIO SUI BALCANI DI BRINDISI

 

 

 

 

1)Brindisi 12 anni di lotte al fianco dei migranti

2)Brindisi,           8 marzo 1991, ventimila albanesi

3)Il Comitato di solidarietà italo-albanese di Brindisi

4) 28/3/97 la strage del canale d'Otranto

5)le iniziative per ricordare i morti della Kater

6)Kater: i fatti raccontati dai superstiti

7) Il processo ai responsabili della strage della Kater

8) la Pivetti disse ributtateli a mare!

9) The case of the Kater I Rades

10) La mostra sull'affondamento della Kater

per leggere tutte le pagine sull'argomento clicca su

MIGRANTI E FFAA