ANTIFASCISMO

ANTIFASCISMO INCHIESTE

 

BRINDISI 29/5/74 UNA GIORNATA DI LOTTA ANTIFASCISTA

INDICE GENERALE INCHIESTE:

 

BRINDISI:
1)13/14 DICEMBRE 1971 BRINDISI ACCOLTELLAMENTO DI PECCERILLO


2)
FU CASO ISOLATO?


3) 1975, sequestro Mariano, arrestato segretario del MSI

4)1975 , MSI FUORILEGGE:la raccolta di firme in Puglia

 

CALABRIA:

1)preti e mafiosi ad Africo
 

 

 


                       

BRINDISI: 13/14 dicembre 1971

                     il tentato assassinio

                 di DONATO PECCERILLO

            FASCISTI ALL'ATTACCO DEGLI STUDENTI

SU QUEL DRAMMATICO EPISODIO  RIPORTIAMO INTEGRALMENTE L'INTERROGAZIONE CHE QUATTRO DEPUTATI DI SINISTRA FANNO AL GOVERNO NELLA SEDUTA DI FINE D'ANNO ALLA CAMERA , DEL 29 DICEMBRE 1971

PRESIEDE IL FUTURO PRESIDENTE DELLA REPUBLICA SANDRO PERTINI

MONASTERIO, REICHLIN, D'IPPOLITO, FOSCARINI E PASCARIELLO.

Ai Ministri dell'Interno e di Grazia e Giustizia .

Per sapere di fronte al succedersi nella provincia di Brindisi, particolarmente nel capoluogo, di una serie di criminali aggressioni, preordinate e organizzate in funzione dello scoperto di segno provocatorio d' instaurare un clima di intimidazione e di sopraffazione, di cui si sono resi responsabili ben noti e individuati teppisti fascisti, aggressioni culminate nel tentativo di assassinio dello studente Donato Peccerillo , accoltellato proditoriamente il 14 dicembre 1971, secondo le risultanze delle autoritą inquirenti da tale Giovanni Frattini, presidente del circolo brindisino del « Fronte della gioventł», raggruppamento giovanile del MSI quali iniziative intendono adottare per porre fine alle predette violenze fasciste, che suscitano comprensibili reazioni dei giovani democratici e la indignata condanna della pubblica opinione, assicurando alla giustizia i responsabili e perseguendone anche ispiratori e mandanti.

(4-21134 )

MA FU UN CASO ISOLATO?>>>>>>>>>>>>>>>>>