Archivio storicol'archivio dei movimenti pugliesi"Benedetto Petrone"

ritorna a >HOME PAGE<

chi siamo documentiantifa ricordi/poesia memoria fondi      foto/  video mail
Bari

Brindisi/ Ostuni

Lecce Taranto Foggia Italia  Mondo

per non dimenticare Benedetto Petrone, Fabrizio Ceruso, Walter Rossi. Saverio Saltarelli...

indice/elenco

INDICE GENERALE

BRINDISI e i movimenti 

femministi , antiomofobia

 e liberazione sessuale: 

CENTRO DOCUMENTAZIONE DONNA/ documento n 1 

link

MOVIMENTI E COLLETTIVI STUDENTESCHI
MOVIMENTI DI LOTTA, SOCIALI, AMBIENTALI,ECC
PARTITI E GRUPPI  SINISTRA RIVOLUZIONARIA
MOVIMENTI SINDACALI
PARTITI POLITICI
MOVIMENTI RELIGIOSI DI BASE
ANTIMILITARISMO E PACIFISMO
INTERNAZIONALISMO
FEMMINISMO/LIBERAZIONE SESSUALE
ANTIRAZZISMO
CULTURA UNDERGROUND/ MUSICA
GRUPPI CLANDESTINI E LOTTA ARMATA
 
è consentita  la riproduzione a fini non di lucro dei materiali dell'Archivio Storico Benedetto Petrone con l'obbligo di riportarne  la fonte

 I documenti del 

Centro Documentazione Donna 

del Centro Sociale di Via Santa Chiara di Brindisi 

( in seguito  la sua esperienza prosegue nell'Associazione IO DONNA 

nei documenti de

IL CENTRO SOCIALE CONTRO L’EMARGINAZIONE GIOVANILE DI BRINDISI

LA SUA NASCITA, LA SUA STORIA,IL BILANCIO DI VENTI ANNI DI ATTIVITA’.

PARTE SECONDA

CENTRO DI DOCUMENTAZIONE DONNA

 Come ricordavamo nella prima parte , un gruppo di donne  aveva  dato vita a un Centro di Documentazione che affrontasse in maniera approfondita la complessità della condizione femminile specificandola al territorio brindisino.

 Tra le attività di questo Centro  vi era quella dell’ informazione e discussione collettiva su problemi di carattere sanitario, la produzione di materiali su tali questioni e la costituzione di una piccola “biblioteca di genere”

Uno dei primi risultati di questo lavoro fu la redazione del documento INFORMAZIONE DONNA, sessualità, salute, contraccezione,  di cui conserviamo una copia nel fondo Giulia Litti-Sandonaci, n°cat M/CS/BR-1.

 

cdd_s1.JPG (94518 byte)cdd_sommario_s.JPG (67863 byte)cdd_biblios.JPG (94290 byte)

Di questo documento autoprodotto di  40 pagine, ne  che pubblichiamo on line alcune delle più significative, possiamo averne une una chiara idea partendo dal sommario .

SOMMARIO

PRIMA PARTE

INTRODUZIONE

Sessualità, salute,. Contraccezione

La donna non ha fatto la storia

Come la sessualità diventa malattia

Contraccettivi, loro efficacia e sperimentazione

Il Consultorio impossibile

PARTE SECONDA

Basta tacere…testimonianze dirette

TERZA PARTE

I contraccettivi,:come  e a che prezzo liberano le donne dalle gravidanze non volute

Ciclo mestruale

I contraccettivi naturali(Ogino , coito interrotto, temperatura basale)

I contraccettivi meccanici( spirale , diaframma, preservativo)

I contraccettivi chimici (spermicidi)

I contraccettivi ormonali(vari tipi di pillola)

BIBLIOGRAFIA

(Una serie di testi che autofinanziandosi le femministe del CENTRO DOCUIMENTAZIONE DONNA , hanno acquistato e fanno parte della biblioteca dell’associazione, presente nel Centro Sociale, NdR)

Una breve considerazione sull’analisi del documento è quello che esso per quanta riguarda il carattere didattico-scientifico ha ancora adesso aspetti di attualità. Naturalmente prodotti , costi di medicine e analisi, l’aspetto della fertilità maschile, il suo calo, una diversa consapevolezza per quanto riguarda la maternità, ma purtroppo anche un’accresciuta fragilità di molte coppie dinanzi alla questione dei figli, la crisi economica e la disintegrazione di tessuti familiari,  il ripetersi sui media di notizie di violenze e casi di femminicidio, tutti questi aspetti necessariamente per questioni temporali non sono presenti in questo documento. Essi si ritrovano invece in quelli prodotti posteriormente sia dal Centro Documentazione Donna che in quelli della successiva Associazione IO DONNA. Originale nella stesura del capitolo  Basta tacere…testimonianze dirette, è il fatto di aver portato la testimonianza di ben 9 donne , sulla loro vita sessuale ed affettiva di coppia, le loro sensazioni, le loro aspettative. E’ un interessante spaccato del sentirsi donna tra giovani ragazze che non superavano i 25-27 anni nel lontano 1982 e molte  donne che allora avevano la stessa età, rileggendolo si ritroverebbero  a ricordarsi con un sorriso, misto ad un po’ di nostalgia di quel tempo.

Fine seconda parte

Antonio Camuso

ARCHIVIO STORICO BENEDETTO PETRONE

BRINDISI 4 GENNAIO 2015

(APPUNTI E RIFLESSIONI, PER UNA STORIA CONDIVISA DEL CENTRO SOCIALE DI BRINDISI, di prossima pubblicazione)

 

Ringraziamo  la compagna  Giulia Litti per aver messo a disposizione dell’Archivio Storico Benedetto, il suo fondo (vedi composizione  e catalogazione del fondo Giulia Litti), grazie al quale è stato possibile produrre questo articolo.

 

1983 la consulenza giuridica gratuita per le donne

L'appello per costruire un consultorio autogestito da donne, è portato in piazza , dal Centro Documentazione Donna,attraverso una mostra pubblica.

 

home page


  Open area di

 

 

 
Osservatorio sui Balcani

di Brindisi

osservatoriobrindisi@libero.it

 

Archivio Storico
Benedetto Petrone
 
mail provvisoria
archiviobpetrone@libero.it