Archivio storicol'archivio dei movimenti pugliesi"Benedetto Petrone"

Openarea
pugliantagonista

ritorna a HOME PAGE

Osservatorio sui Balcani di Brindisi
indice/categorie
ANNUARIO

RESISTENZA/63

link

Resistenza

1945

 

GIORNATA DELLA MEMORIA 2023

Il libri e  il giorno della Memoria

OFF LIMITS di HANS HABE (Longanesi&C. tascabili) Milano 1966

Il libro”scomodo”  da leggere in occasione della Giornata della Memoria , consigliato da Antonio Camuso

La foto di copertina e una presentazione fuorvianti per aggirare la censura anticomunista degli anni della Guerra Fredda.

Il romanzo di una ragazza tedesca ai tempi della Berlino occupata, quando tutto era merce per i vincitori. 

Parte Seconda

Perchè questo libro e non altri?  Perché un libro apparentemente narrante le miserie umane generate dalle guerre, è in realtà un manuale di Storia Europea della seconda parte del Novecento, ovvero il periodo transitorio che va dal Processo ai criminali nazisti di Norimberga all’inizio della Guerra Fredda.

Condizionato dal clima della Guerra Fedda lo scrittore austriaco Hans Habe (pseudonimo di Bekessy) per denunciare nel 1955, l’ipocrisia dei vincitori occupanti la Germania e in particolare gli Stati Uniti e aggirare la censura anticomunista proNATO E proUSA, lo presentò come un romanzo di costume, inserendovi la vicenda di un’adolescente che si prostituiva ai soldati negri americani, attirando un pubblico sensibile a vicende piccanti, ma era tutt’altro in verità…

Questo romanzo vede due ufficiali USA, fratelli, di origine ebreaica, appartenenti a due Servizi Segreti, operare tra il 1945 e il 1949 (coincidente con la nascita della NATO) in posizioni conflittuali, seguendo direttive degli Alti Comandi apparentemente contrapposte. Un romanzo che svela come il Pentagono e il Governo degli Stati Uniti, mentre spettacolarizzavano il processo di Norimberga, facendo cadere tutte le responsabilità sui vertici dell’apparato nazista, prendevano accordi con l’entourage dei generali, ufficiali e sottufficiali dell’esercito tedesco sconfitto, delle SS e della Gestapo, per farne il perno del futuro esercito tedesco in funzione anticomunista e contro l’Unione Sovietica.

 In questo, come in altri testi “scomodi “ e poco pubblicizzati, scopriamo come, mentre le forche su cui sarebbero penzolati i gerarchi nazisti erano ancora in costruzione, con un’operazione di scatole vuote le principali industrie tedesche che avevano sfruttato gli schiavi ebrei, facevano un’opera di restyling grazie all’aiuto finanziario USA, divenendo in pochi anni il motore del miracolo tedesco.

Le donne sempre vittime delle guerre e costrette a sopravvivere a esse.

La vicenda della giovanissima Inge che si prostituisce per fame, come tante altre donne tedesche , italiane, di tutte le nazioni coinvolte nel conflitto , si mescola a quella di altre donne, che per disperazione o convenienza, per sete di potere o semplicemente per continuare l’orgia da Wahalla che aveva contraddistinto gli ultimi tempi del Terzo Reich, mette in luce le contraddizioni e le fragilità dell’essere umano , ma anche l’incredibile forza d’animo che spinge ogni donna a cercare di sopravvivere ad ogni costo, sino a quando, dinanzi al futuro, non arrriva il momento della resa dei conti con il passato e …

Il Libro  catalogato dall’Archivio Storico Bendetto Petrone  nel fondo Camuso/politica storia, cat CMPS 164 è disponibile alla lettura presso la sede dell’ANPI di Brindisi.

I libri sull’Olocausto e il sistema concentrazionario , catalogati dall’Archivio Storico Benedetto Petrone e disponibili alla lettura presso l’ANPI di Brindisi. Una iniziativa grazie al collaborazione di RiusoEcotecnica Brindisi con ANPI  Brindisi ed Archivio Storico Benedetto Petrone.

Antonio Camuso

Archivio Storico Benedetto Petrone

Brindisi, 27 gennaio 2023

archiviobpetrone at libero.it

vedi anche Giornata della Memoria 2023 parte prima

I libri come mezzo di  perpetuo rinnovamento della memoria  sull’Olocausto, affinchè non sia vana  la denuncia di Liliana Segre, sulla crescente sensazione che si voglia voltare definitivamente pagina sul ricordo dell’orrore dello sterminio di milioni di esseri umani, che essi fossero ebrei, zingari, omosessuali, prigionieri e deportati militarie civili, testimoni di Geova o portatori di handicap….

Antonio Camuso

Archivio Storico Benedetto Petrone

archiviobpetrone at libero.it