ARCHIVIO STORICO BENEDETTO PETRONE

archiviobpetrone@libero.it

 

77: I DOCUMENTI

SEZIONE 1:

Bari 77:documento del collettivo politico di  lettere e filosofia dell'universitÓ

SEZIONE 2
Titolo 1
Titolo 2
Titolo 3
Titolo 4

SEZIONE 3
Titolo 1
Titolo 2
Titolo 3
Titolo 4
Titolo 5

SEZIONE 4
Titolo 1
Titolo 2
Titolo 3
Titolo 4
Titolo 5

Titolo 6

Riportiamo in questa pagina il documento prodotto dal collettivo politico di lettere e filosofia dell'universitÓ di Bari tra il febbraio e il marzo del 77, quando il movimento nelle universitÓ italiane giunse al suo livello pi¨ alto di rottura con il sistema baronale , mafioso e trasversale che rendeva l'universitÓ come la fabbrica il terreno ideale per sperimentare il compromesso storico e la politica dei sacrifici.

A Roma  si accolse "degnamente" Lama ma ovunque la lotta fu durissima e i tentativi di criminalizzare il movimento  si estesero.

Riportiamo alcuni passaggi di un documenro firmato da intellettuali e docenti come De Grada, Dario fo, Ferraioli, Franca rame, Andrea Ginzburg e tanti altri  che non accettarono di chinare la testa e difesero le ragioni del movimento:a protesta dei giovani...Ŕ innanzitutto l'espressione di una forte volontÓ di resistenza contro la miseria materiale e morale a cui con l'avanzare della crisi le classi sociali dominanti intendono condannare il paese. ..una campagna diffamatoria tenta di presentarceli come teppisti e provocatori... si dimentica che il fascismo si nasconde ed Ŕ cane da guardia del capitale e si annida nelle maglie stesse dello Stato. Criminalizzare la protesta giovanile  significa solo colpire chi Ŕ giÓ vittima...

...l